Biot.it Utilizza cookies tecnici e tecnologie simili.

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web. Se proseguo nella navigazione, cliccando su un qualunque elemento posto all’esterno di questo banner, acconsento all’installazione dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

COSA SONO E A COSA SERVONO I COOKIES?

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni conservate nel tuo computer quando si visitano determinate pagine su internet. Se non vuoi accettare i cookies, potrai comunque navigare sul sito e usarlo per finalità di ricerca. Nella maggior parte dei browser, i cookies sono abilitati.

I cookies che utilizziamo non conserviamo informazioni personali ma solo informazioni criptate per migliorare la tua permanenza sul sito.

Possono essere anche di terze parti (quando vengono impostati da un sito diverso dal quello che stai visitando).


Cookies tecnici (strettamente necessari)
Questi cookie sono essenziali per consentirti di navigare nel sito e utilizzare tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornirti alcuni servizi.

Cookies funzionali
Permettono di "ricordare" le scelte che hai effettuato e personalizzare i contenuti del sito al fine di migliorare il servizio a te reso.

Cookies di terze parti: Facebook
Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di "like" sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy  

 

COME DISATTIVARLI

La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente. Si consiglia di non disabilitare questafunzione, dal momento che ciò potrebbe impedire di muoversi liberamente da una pagina all'altra e di fruire di tutte le peculiarità del sito. Puoi comunque decidere di non consentire l'impostazione dei cookies sul tuo computer; per farlo accedi alle "Preferenze" del tuo browser.

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  • Apri Firefox
  • Premi il pulsante "Alt" sulla tastiera
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona "Strumenti" e successivamente "Opzioni"
  • Seleziona quindi la scheda "Privacy"
  • Vai su "Impostazioni Cronologia": e successivamente su "Utilizza impostazioni personalizzate". Deseleziona "Accetta i cookie dai siti" e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  • Apri Internet Explorer
  • Clicca sul pulsante "Strumenti" e quindi su "Opzioni Internet"
  • Seleziona la scheda "Privacy" e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l'alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  • Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  • Apri Google Chrome
  • Clicca sull'icona "Strumenti"
  • Seleziona "Impostazioni" e successivamente "Impostazioni avanzate"
  • Seleziona "Impostazioni dei contenuti" sotto la voce "Privacy"
  • Nella scheda "Cookies" è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  • Apri Safari
  • Scegli "Preferenze" nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello "Sicurezza" nella finestra di dialogo che segue
  • Nella sezione "Accetta cookie" è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo)
  • Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su "Mostra cookie"

News ed Eventi

BIOTECNOLOGIE: IL PRIMO ROBOT FISIOTERAPISTA È ITALIANO

Pietro ha 72 anni e circa un mese fa è stato colpito da ictus; dopo il malore, è stato portato al Centro di Medicina fisica e riabilitazione dell'ospedale universitario Campus Bio-Medico di Roma dove ha accettato di fare la cavia per testare il nuovo robot fisioterapista, sviluppato  da dei bioingegneri del Campus che hanno ideato uno spin-off, la Ican Robotics, e brevettato la strumentazione che ha ricevuto il marchio CE medicale dal Ministero della Salute ed è stato già acquisito da un centro di neuroriabilitazione parigino.

Il robot si chiama Icone, pesa una trentina di chili circa e può essere facilmente trasportabile a casa del paziente: si tratta del primo robot fisioterapista a domicilio che prevede programmi riabilitativi simili a dei videogiochi: dal pesciolino che deve raccogliere le conchiglie a dei giochi da farsi nello spazio, dal calcio al bowling. L’attrezzatura è simile a quella di un Flipper: vi è una manopola che il paziente deve impugnare e deve saper muovere a seconda dei compiti che deve eseguire. Molti sono però i pazienti che riportano danni  eccessivamente gravi e che quindi non riescono da soli ad impugnare la manopola; in questo caso il robot interviene in loro soccorso e aiuta la mano a posizionarsi dove deve grazie ad una molla che permette di muovere e stendere il braccio, facendogli così compiere il movimento richiesto. La terapia deve essere eseguita tutti i giorni per circa un’ora e il robot controlla e valuta con estrema precisione le tempistiche, la forza opposta ed i risultati ottenuti. Il fisioterapista sarà quindi agevolato da queste valutazioni e potrà quindi proseguire con la terapia nel modo più efficace possibile. Senza contare che Icone è estremamente facile da trasportare e da utilizzare: richiede solo una presa elettrica e l’utilizzo di un tavolo dove appoggiarlo, così che anche tutti quei pazienti che vivono lontani da centri riabilitativi possano esercitarsi quotidianamente e ritornare in salute il prima possibile.

L’importante è comprendere che però questo robot non può essere utilizzato da tutti: la figura del fisioterapista è ancora estremamente importante, anche perché deve supervisionare ed impostare i programmi di cura, e non tutti i pazienti possono utilizzarlo al momento; bisogna valutare il grado di spasticità, di abilità motorie e cognitive. Chi ha delle potenzialità di guarigione verrà certamente supportato dal robot, soprattutto se si tratta di patologie croniche.

La fonte: La Repubblica 



Prossima Edizione MEDCAM Febbraio 2018

MEDCAM, Congresso Internazionale delle Medicine non Convenzionali e Scienze Olistiche, è un progetto che ha lo scopo di creare un trait d'union tra tutte le principali discipline delle Medicine non Convenzionali, la Fisica Moderna e Quantistica, le Neuroscienze e la Biologia, promuovendo in un'unica sede la formazione, la pratica medica terapeutica e l'approfondimento scientifico.

Disclaimer

L'accesso alla visualizzazione dei prodotti e al materiale informativo è riservato agli operatori del settore in ottemperanza alla legislazione vigente.Ex D. lgs 46/1997.

Pertanto Bio-t S.r.l. autorizza i soli professionisti a procedere con la navigazione.

Contatti

Bio-t Tecnologie per la Vita S.r.l.  

Via A. Baldovinetti n.81
00142 Roma
Tel. +39 06.83086609 - 06.64522661
Fax. +39 06 83391913 - Mob. +39 3278566369 
email: info@biot.it - ingegneria@biot.it
web: www.enerpulse.it - www.medcam.it

Certificazioni

                
Registrati presso il Repertorio dei dispositivi medici del Ministero della Salute